My Account

Lasciaci un feedback! Grazie

Email
Oggetto
Messagge
5 + 7 è uguale a ? (inserisci il numero)
 
La finalità del Credito d’imposta per l'acquisto di beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive per gli investimenti nel Mezzogiorno è quella di aumentare le misure di aiuto alle imprese, grazie alla nuova modalità di calcolo e ai nuovi limiti massimi di costi ammissibili.
Possono accedere allo strumento tutti i titolari di reddito di impresa, indipendentemente dalla natura giuridica assunta, che effettuano nuovi investimenti destinati a strutture produttive situate nelle seguenti Regioni: Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo. Sono invece esclusi i soggetti che operano nei settori dell'industria siderurgica, carbonifera, della costruzione navale, delle fibre sintetiche, dei trasporti e delle relative infrastrutture, della produzione e della distribuzione di energia e delle infrastrutture energetiche, nonché ai settori creditizio, finanziario e assicurativo.
 
AMBITO DI APPLICAZIONE
Gli investimenti oggetto di agevolazione sono gli acquisti di macchinari, impianti e attrezzature varie (è ammissibile la locazione finanziaria), che fanno riferimento a una delle seguenti misure:
- creazione di un nuovo stabilimento;
- ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente;
- diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente;
- cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente.
 Il credito d’imposta potrà essere utilizzato in compensazione riportandolo nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di maturazione, oltre che nelle dichiarazioni dei redditi consecutivi fino a quello in cui se ne conclude la fruizione. Il beneficio sarà calcolato non più al netto ma al lordo degli ammortamenti fiscali dedotti nel periodo d’imposta per beni appartenenti alle medesime categorie di quelli oggetto dell’investimento (macchinari, impianti e attrezzature), con esclusione comunque degli ammortamenti relativi al bene agevolato.
 
SOGLIE DEI PROGETTI DI INVESTIMENTO AGEVOLABILI
Le soglie dei progetti si innalzano e passano:
- da 1,5  a 3 milioni di euro per le piccole imprese;
- da 5 a 10 milioni di euro per le medie imprese;
Il massimale per le grandi imprese resta 15 milioni di euro.
 
INTENSITA' DELL'AIUTO
Per le grandi imprese in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, Sardegna si passa dall’attuale 10% al 25%.
Per le medie imprese in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, Sardegna si passa dal 15% al 35%.
Per le piccole imprese in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, Sardegna si passa dal 20% al 45%.
 
Per 86 località di Molise ed Abruzzo (province di Campobasso, Isernia, L’Aquila, Pescara, Teramo, Chieti) le aliquote sono le seguenti:
- 10% per le grandi imprese;
- 20% per le medie imprese;
- 30% per le piccole imprese.
 
COME PRESENTARE LA DOMANDA?
Contattaci subito per un appuntamento gratuito. 
Siamo a completa disposizione per aiutare la tua azienda ad accedere alle agevolazioni.
 
Riferimenti
Dott. Francesco Telesca - Resp. Area Finanza
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono: +(39) 0971 506711

Newsletter

Iscriviti per ricevere le Newsletter da Memory Consult.